Non c’è un pianeta B

C’è una buona probabilità che quest’autunno vi siate imbattuti in articoli con titoli abbastanza terrificanti e catastrofisti come: “restano solo 12 anni per salvare il pianeta“. Ecco, non è Lercio bensì un clamoroso schiaffo in faccia che ci è stato dato dall’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change) questo Ottobre. Firmato da 91 ricercatori e basato su più di 6000 pubblicazioni scientifiche, ha impiegato tre anni di lavoro e la conclusione è molto amara: se non invertiamo la rotta subito, mantenendo entro un tetto massimo di +1,5 °C l’innalzamento della temperatura globale, la Terra non si riprenderà più.

E purtroppo no, non c’è un pianeta B.

Alla luce di tutto questo, a Dicembre, si è tenuta a Katowice (in Polonia) la ventiquattresima conferenza sul clima (COP24) che avrebbe dovuto rendere operativi, con un piano d’azione concordato, gli Accordi di Parigi del 2015. Se niente di quanto appena detto vi è familiare, questo è l’episodio giusto per voi perché cerchiamo di chiarire come e da quando i governi hanno iniziato a collaborare per il bene del pianeta, analizzando i motivi dei moltissimi insuccessi che hanno contraddistinto la storia della diplomazia ecologista (attiva da più di vent’anni, a partire da Kyoto nel 92).

Risponderemo alle cocenti domande:

– cosa sono le cop e perché la competizione con l’esselunga non c’entra (ma comunque le gocciole farlocche sono buone)

– cosa ci dicono i report scientifici sulle sorti del mondo

– come funzionano i patti intergovernativi

– cosa dobbiamo chiedere ai nostri governi per agire qui e ora

– perché non siamo ancora migrati su Marte così possiamo distruggere anche quel pianeta

 

Prima di lasciarvi ai link d’ascolto e alle fonti, vi ricordiamo che anche questa puntata è sponsorizzata da Satispay, l’app per pagare con il vostro smartphone (le banconote non sono più ecologiche, dai). Se volete provare il servizio, potete ricevere il nostro bonus di 5 euro immettendo il codice QUASIDI (impostate il budget, ricordatevi, altrimenti non ricevete il danè). Inoltre, se volete supportare il nostro progetto, vi ricordiamo che potete fare delle donazioni sia su ko-fi sia attraverso Satispay.

Ascolta “# 09 – Non c’è un pianeta B” su Spreaker

FONTI:

Testo del rapporto IPCC: https://www.ipcc.ch/sr15/

https://www.lastampa.it/2018/11/02/societa/quanti-alberi-cadono-a-causa-del-vento-WbUnECbG9oBWxiJuWPJ88J/pagina.html

https://www.greenme.it/informarsi/ambiente/27520-oms-inquinamento-atmosferico

https://www.lifegate.it/persone/news/la-storia-delle-conferenze-sul-clima

https://www.focus.it/scienza/scienze/clima-ultima-chiamata-ipcc-un-grado-e-mezzo

https://www.agi.it/estero/clima_accordo_parigi_cop_21_trump_cronologia-1835193/news/2017-06-01/

http://www.meteoweb.eu/2015/12/da-kyoto-a-parigi-cosa-e-cambiato-in-diciotto-anni-di-cop/598732/

https://unfccc.int/katowice

https://www.youtube.com/watch?v=wRXIJeedIlk

Photo by Nikola Jovanovic on Unsplash

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
Share
Tagged in
Leave a reply